Consiglio Comunale

...

Il Consiglio comunale è presieduto dal Sindaco ed è composto da un numero di Consiglieri variabile in relazione alla popolazione del Comune. Il Consiglio comunale di Uri è composto dal Sindaco e da n. 12 Consiglieri. Il Consiglio dura in carica 5 anni ed è l'organo di indirizzo del Comune. All'atto dell'elezione, il Sindaco, sentita la Giunta, presenta al Consiglio comunale le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti che intende realizzare. Il Consiglio comunale è l'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo del Comune. Ai sensi dell'articolo 21 del vigente Regolamento del funzionamento del Consiglio comunale, le sedute possono essere ordinarie, cioè quelle nelle quali sono iscritte le proposte di deliberazioni relative all'approvazione del Bilancio di previsione annuale e pluriennale e del rendiconto della gestione. Sono straordinarie le altre. Ai sensi dell'articolo 27 del citato Regolamento, le sedute possono essere pubbliche oppure segrete (cioè senza pubblico) quando gli argomenti trattati possono ledere la riservatezza delle persone. Il voto dei Consiglieri comunali di regola è palese. È segreto nel caso in cui coinvolga persone.

Ai sensi delll'articolo 39 del D. Lgs. 267/2000, nei Comuni con una popolazione superiore a 15.000 abitanti è obbligatorio eleggere un Presidente del Consiglio durante la prima seduta del Consiglio; nei Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti il Consiglio è presieduto dal Sindaco salvo diversa previsione statutaria che può, quindi, istituire la figura del Presidente eletto tra i consiglieri.

L’articolo 16 dello Statuto comunale prevede l’elezione del Presidente del Consiglio a maggioranza dei due terzi dei componenti il Consiglio; con delibera consiliare n. 20 del 18/06/2016 è stato eletto Presidente del Consiglio comunale il Consigliere Sebastiano Petretto.

Le competenze e le funzioni

Al  Consiglio  spetta interpretare gli interessi generali della Comunità  e di orientare ad essi la propria azione.

Il Consiglio è dotato di propria autonomia funzionale ed organizzativa, disciplinata da un apposito regolamento, che fissa anche le modalità per assicurare opportunamente e concretamente al Consiglio stesso servizi, apposite strutture, attrezzature e risorse.Il Consiglio comunale ha competenza esclusiva per l'adozione degli atti fondamentali previsti dal secondo comma dell'articolo 42 e dalle altre di­sposizioni del D.Lgs. n. 267 del 18.8.2000. Competono inoltre al Consiglio i provvedimenti che leggi successive possono attribuirgli.

Nell'ambito delle competenze di indirizzo politico e amministrativo del Consiglio comunale rientrano gli atti fondamentali che riguar­dano, in par­ticolare:

  • l'ordinamento comunale: tra cui lo Statuto e le sue variazio­ni, i re­golamenti e gli altri atti a carattere normativo;
  • il quadro istituzionale dell'Ente comprendente: la convalida degli eletti, l'elezione del Presidente del Consiglio comunale, l'ap­provazione de­lle "linee programmatiche di mandato" del Comune, l'elezione del­le commissioni e degli altri organi attribuiti dalla legge e dallo Statuto espressamente al Consiglio;
  • i criteri generali per l'adozione dei regolamenti sull'ordinamento degli uffici e dei servi­zi pub­blici, di competenza della Giunta;
  • la relazione previsionale e programmatica, la pianificazione finan­ziaria annuale e pluriennale, i bilanci, i programmi di ope­re pubbliche, i programmi e gli investimenti in conto capitale, gli atti che incidono sulla consistenza del patrimonio immobiliare dell'Ente e gli atti di indirizzo per la sua utilizzazione e gestione;
  • gli atti di pianificazione generale del territorio, di pro­grammazione attuativa, di indirizzo sui criteri per la elabo­razione e l'approva­zione dei piani particolareggiati, di recupero e di lottizza­zione;
  • gli indirizzi sulla gestione delle Istituzioni, delle Aziende specia­li, nonché degli organismi sovvenzionati o sottoposti a vigilanza del Comune;
  • gli indirizzi particolari per la nomina e la designazione dei rappre­sentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni;
  • gli indirizzi sulla base dei quali il Sindaco coordina e riorganizza gli orari degli esercizi comunali e dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici.

Il Consiglio può adottare ordini del giorno per esprimere, nel ri­spetto del principio della pluralità di opinione, i propri orienta­menti su temi ed avvenimenti di particolare e spiccato interesse per la Comunità.

Il Consiglio esercita il controllo politico amministrativo dell'a­zione del Comune e ne accerta la conformità ai principi fissati dallo Statuto e agli obiettivi deliberati dal Consiglio stesso nelle "linee programmatiche di mandato".

In data 5 giugno 2016 si sono svolte a Uri le elezioni amministrative. È stata eletta Sindaca la Dott.ssa Lucia Cirroni, a capo della lista URI PRIMA DI TUTTO. Il mandato elettorale ha durata quinquennale.

Il Consiglio Comunale è composto dal Sindaco e da 12 consiglieri e si è insediato con Delibera di Consiglio n. 17 del 18.06.2016.

Il Consiglio Comunale di Uri, eletto nelle consultazioni elettorali del 5 giugno 2016, è così composto:

Personale

Matteo Emanuele DETTORI

Assessore e Vicesindaco

Sebastiano PETRETTO

Presidente del Consiglio

Cristoforo GALIA

Consigliere capogruppo di maggioranza

Pierpaolo RISSO

Consigliere capogruppo di minoranza

Michele GALIA

Consigliere