Avviso pubblico del Sindaco del 10 dicembre 2020

...

10/12/2020

   Avviso Pubblico

Arriva il Natale e si sente ancor più la voglia di stare insieme, ma cerchiamo di limitare gli incontri a necessità mirate, evitiamo gli incontri di gruppo, si parla già di terza ondata quando in realtà non abbiamo ancora superato la seconda, vi raccomando la massima attenzione e il ligio rispetto delle raccomandazioni dettate dall’ultimo dpcm.

In particolare dalle ore 22:00 alle ore 5:00 del giorno successivo, nonché dalle ore 22:00 del 31 dicembre alle ore 7:00 del 1° gennaio sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra territori di diverse regioni, nelle giornate del 25 e 26 dicembre e del 1° gennaio è vietato anche lo spostamento tra comuni. Sono salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute.

Vi invito ad osservare rigorosamente le regole base volte a contrastare la diffusione del virus, utilizzo della mascherina, anche nelle abitazioni private in presenza di persone non conviventi, lavaggio delle mani, distanziamento sociale e evitare assembramenti.

Vi ricordo la condotta da seguire in questi casi particolari:
1.    i soggetti con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5°) devono rimanere presso il proprio domicilio, e contattare il proprio medico curante.
2.    I soggetti positivi devono stare in isolamento ossia si devono separare dal resto della comunità (anche in ambito familiare) per la durata del periodo di contagiosità, in un ambiente e in condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione.
3.    Tutti coloro che sono stati in contatto con un soggetto positivo devono stare in quarantena per la durata del periodo di incubazione, si tratta della restrizione di movimenti tradotta nell’obbligo di rimanere nel proprio domicilio.

Il fatto di avere eseguito un tampone che abbia avuto esito negativo non libera il soggetto fino a quando non sia terminato il periodo di quarantena che è di 14 giorni per i contatti stretti oppure di 10 se il decimo giorno si effettua un test con esito negativo e comunque è necessario attendere comunicazione o chiedere parere al medico di famiglia.
Vi invito ad osservare scrupolosamente le indicazioni che vi vengono fornite dai vostri medici e/o dal servizio d’igiene e sanità pubblica.

Ad oggi nel nostro comune sono presenti 23 casi di positività al covid-19, diverse persone sono in quarantena fiduciaria per aver avuto contatti con soggetti positivi o per aver presentato sintomi. Rispetto all’aumento dei casi ribadisco che sono in costante mutamento, in diversi casi si sta riscontrando l’ipotesi della positività a lungo termine che viene gestita in base alla specificità del singolo caso.

Come amministrazione comunale, in un’ottica di fattiva collaborazione, visto il grande lavoro che attualmente grava sulle strutture sanitarie, stiamo organizzando una campagna di screening, a pagamento e su base volontaria, con tamponi antigenici di qualità registrati presso il ministero della salute, inoltre stiamo predisponendo l’acquisto di circa trecentocinquanta tamponi che verranno eseguiti solo in caso di necessità a scolaresche e dipendenti comunali.
A tal riguardo voglio ringraziare per la loro disponibilità, collaborazione e consulenza la dott.ssa Meloni, il Dott. Biddau e il Dott. Ena.

Ricordo a coloro che nell’attesa di riscontro da parte di ATS abbiano scelto di fare il tampone in via autonoma di avvisarmi tramite mail nel caso in cui venga riscontrata la positività, al fine di attivare le opportune misure.

Le persone sottoposte alla quarantena che avessero bisogno di assistenza possono contattare il Sindaco al numero 0794187056 o via e-mail sindaco@comune.uri.ss.it, o l’assistente sociale Dott.ssa Marianna Carboni al numero 0794187052.  Ricordo inoltre che è attiva la rete di assistenza domiciliare, grazie alla collaborazione della Caritas parrocchiale, e ringrazio Don Gianni Nieddu per la preziosa collaborazione, la Protezione Civile e l’Avis. Pertanto tutti i soggetti in quarantena che abbiano necessità dell’espletamento di attività quotidiane, come acquisto di medicinali o generi alimentari potranno contattare oltre ai numeri già ricordati anche il Presidente della protezione civile al n. 347 6846569.

Un caloroso saluto


Uri, 10 dicembre 2020


                                        IL SINDACO
                                                   Lucia Cirroni   

 

Gallery

lettera SINDACO_pages-to-jpg-0001
lettera SINDACO_pages-to-jpg-0002