Lettera del Sindaco del 18 maggio 2020

...

18/05/2020

Lettera del Sindaco del 18 maggio 2020


Carissime e carissimi,
A partire da oggi 18 maggio, a seguito del DL n. 33 del 16 maggio 2020 cessano le misure limitative della circolazione all'interno del territorio regionale. Ciò significa che il corso delle prossime settimane è affidato al nostro senso di responsabilità. Dopo un lungo periodo di chiusura che ha causato anche la crisi economica di molti settori, non dobbiamo dimenticare che ancora il pericolo non è sventato e che le limitazioni a cui siamo stati, e a cui ancora saremo, costretti potrebbero essere reiterate o adottate nel caso in cui la curva di contagio ritorni a salire. Dobbiamo aver rispetto per coloro che rialzeranno le serrande, sono vincolate al rispetto di protocolli che dovranno far osservare alla clientela, quindi vi invito a osservare la prudenza e il rispetto che avete mostrato nei confronti di coloro che, in questo lungo periodo di chiusura, hanno tenuto le attività aperte per garantire l'essenziale che ci serviva per vivere.


Non dimentichiamo che questa epidemia è iniziata con una persona e da una sola persona potrebbe riprendere il sopravvento, non minimizziamo l'importanza della regola del distanziamento sociale e continuiamo ad utilizzare la mascherina quando richiesta e anche quando ci siano le condizioni che non garantiscono il distanziamento interpersonale. A chi è ripartito e a chi ripartirà con la sua attività nei prossimi giorni, a nome di tutta l'amministrazione, auguro BUON LAVORO e invio un grosso in bocca al lupo, sono sicura, se conosco bene gli uresi, che avrete da tutti la comprensione e la solidarietà necessarie a farvi lavorare serenamente. In questo periodo di chiusura abbiamo cercato di dare risposta a tutte le esigenze che si sono presentate negli oltre due mesi appena trascorsi, questa settimana proseguiremo il lavoro al fine di erogare l'indennità concessa con la legge n. 12 della Regione Sardegna, inoltre stiamo adottando un piano di ripartenza per le attività che riapriranno con una serie di agevolazioni che favoriscano il riavvio. Ci prepariamo a trascorrere una nuova estate, sicuramente un po' strana, che ci costringe a rinunciare agli eventi e alle serate affollate, durante la quale ci saranno ancora preclusi gli abbracci e le manifestazioni di affetto a cui eravamo abituati. La normalità! quanto la desideriamo, e pensare che appariva così scontata, ma prima o poi la riconquisteremo, inizialmente con cautela e a colpi di protocolli che talvolta ci obbligheranno a delle rinunce. Ma Passerà e alla fine a noi tutti rimarrà una brutta cicatrice che però ci ricorderà che insieme ce l'abbiamo fatta.


Un caro saluto
Il Sindaco
Lucia Cirroni

Gallery

Lettera 18 maggio 2020_page-0001